Blanquette di vitello - Gastronomia francese online
  • Blanquette di vitello - Gastronomia francese online
  • Blanquette di vitello - Gastronomia francese online

Blanquette di vitello

14,90 €
Tasse incluse

La blanquette di vitello all'antica, un vero piatto di famiglia della terra dai sapori d'altri tempi.

Questa ricetta, un grande classico della cucina regionale francese, è una sottile alleanza tra cottura lenta del vitello, crème fraîche e qualche carota per rivelare tutta la finezza del vitello.

Un autentico piatto locale preparato da un piccolo produttore in Normandia. Vasetto di Blanquette di vitello 400g.

Quantità

Pagamenti sicuri al 100%

  • Pagamento online sicuro Pagamento online sicuro
  • Spedizione veloce Spedizione veloce
  • Prodotto francese Prodotto francese
Consegna prevista: 02/02/2023

La blanquette di vitello all'antica, un vero piatto di famiglia della terra dai sapori d'altri tempi.

Questa ricetta, un grande classico della cucina regionale francese, è una sottile alleanza tra cottura lenta del vitello, crème fraîche e qualche carota per rivelare tutta la finezza del vitello.

Un autentico piatto locale preparato da un piccolo produttore in Normandia. Vasetto di Blanquette di vitello 400g.

Consigli per la preparazione: è sufficiente scaldare il vasetto aperto a bagnomaria per 25 minuti. Servire semplice con riso o una patata bollita, poiché questo piatto è sufficiente da solo.

Per 2 persone

Ingredienti: Vitello, sugo di cottura, carote, panna, burro, farina, sale e pepe.

Blanquette di vitello alla vecchia maniera, prodotto locale selezionato da Mon Epicerie Fine de Terroir

GBBLANC
11 Articoli

Scheda tecnica

Vaso
400g

Potrebbe anche piacerti

Vostro gastronomia online vi offre una vasta selezione di prodotti regionali dei diversi terroir di France.

Acquista piatti pronti, preparati in Francia da piccoli artigiani. Tra i piatti preparati, la nostra salumeria online offre anatra con sidro, anatra in salsa ...

Recensioni (0)

Nessun recensioni clienti per il momento.


Aggiungi recensione