Aragosta blu bretonne - Gastronomia francese online
  • Aragosta blu bretonne - Gastronomia francese online
  • Aragosta blu bretonne - Gastronomia francese online

astice blu bretonne

5,98 €
Tasse incluse

Un generoso prodotto gourmet nella carne di astice. L'astice blu è molto popolare in cucina. La sua polpa è molto tenera e i suoi aromi raffinati e potenti.

Questa delizia spalmabile di crostacei è un prodotto nobile e pregiato, sottilmente impreziosito dal fleur de sel che rafforza il sapore salato di questa crema spalmabile. Una ricetta bretone che piacerà ai più buongustai. barattolo da 90g

Un prodotto delicato da presentare ai tuoi amici durante un aperitivo festivo!

Quantità
Ultimi articoli in magazzino

Pagamenti sicuri al 100%

  • Pagamento online sicuro Pagamento online sicuro
  • Spedizione veloce Spedizione veloce
  • Prodotto francese Prodotto francese
Consegna prevista: 02/02/2023

Una deliziosa ricetta a base di astice! Un generoso prodotto gourmet a base di astice, molto apprezzato in cucina. La sua polpa è molto tenera e i suoi aromi raffinati e potenti.

Consigli di degustazione: Questo prodotto gourmet può essere consumato fresco, su crostini di pane. Al momento di servire potete aggiungere una spruzzata di succo di limone.

Ingredienti crema di astice: astice 30%, carota, salmone, crème fraîche, acqua, uova, fecola modificata di patate, olio di colza, sale marino di Guérande 1,3%, proteine ​​del latte, spezie e piante aromatiche, fibra di frumento, wakame, addensanti: gomma di xantano. Possibili tracce di crostacei, sesamo e senape.

BMHOMARTART
1 Articolo

Scheda tecnica

Vaso
90g

Potrebbe anche piacerti

Vostro gastronomia online vi offre una vasta selezione di prodotti regionali dei diversi terroir di France.

Acquista tapenades, altri altri spalmabili artigianali, preparati in Francia da piccoli artigiani. Tapenades e spread sono selezionati dalla mia salumeria online.

Recensioni (1)

Fabrice

nov. 11, 2022
5
(5/5
Joli
Joli bocal, pas encore gouté! recu rapidement
 
Pagina:1

Aggiungi recensione